“Norwegian Wood”, di Murakami

di Francesca Palmesano

Norwegian Wood, edito Einaudi, è uno dei più clamorosi successi letterari giapponesi di tutti i tempi, un libro intimo per Murakami. E’ anche un romanzo sull’adolescenza, sul conflitto tra il desiderio di essere integrati nel mondo degli “altri” e il bisogno irrinunciabile di essere se stessi. Toru è continuamente assalito dal dubbio di aver sbagliato o poter sbagliare nelle sue scelte di vita e di amore, ma è anche guidato da un ostinato e personale senso della morale e da un’istintiva avversione per tutto ciò che sa di finto e costruito. Diviso tra due ragazze, Naoko e Midori, che lo attirano entrambe con forza irresistibile, Toru non può fare altro che decidere. O aspettare che la vita (e la morte) decidano per lui.

E’ un romanzo che si può amare oppure odiare, ammette l’autore. Il protagonista sembra cammini su un filo, sospeso tra la vita e la morte, incapace di decidere se proseguire la sua strada oppure lasciarsi andare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: